Skip to main content

Messaggio n. 608

Posted in

A DIO PADRE (N. 608)

 

Padre abbiamo bisogno di te, abbiamo bisogno che Tu cammini accanto a noi in questa terra distrutta dall’odio, dalla prepotenza, dalla pazzia universale delle menti delle Tue creature.

Abbiamo bisogno Padre che Tu faccia veramente come hai fatto con il Tuo popolo…

Ci hai lasciato fare, ma abbiamo smarrito la strada tracciata da Te,..

Ci hai dato facoltà di essere creature libere di scegliere il nostro destino terreno e se anche qualche volta sei intervenuto non hai violentato la nostra volontà di spiriti liberi con intelligenza propria, sempre però Tuo dono che non sappiamo più gestire in modo ragionevole e saggio.

Gli angeli del cielo ai Tuoi ordini, sono corsi tante e poi tante volte a “rimediare” i nostri errori lottando per noi e con noi e molte volte ci hanno salvato da tragiche calamità; ma l’uomo stolto e superbo non ha capito e non capisce, perciò ti prego Padre torna di nuovo in mezzo a noi, torna a rinverdire i nostri cuori aridi e duri come pietre, torna a soffiare con tutto il tuo Essere Amore la sicurezza che abbiamo perso nel correre verso il “Nulla” del mondo, di non esserti indifferenti, anche se ce lo meritiamo, e non abbandonarci nel nostro oscuro futuro che si prospetta davanti a noi che ci schiaccia e ci fa sterpi secchi in balia di venti che spezzano le nostre sicurezze umane che ci siamo cuciti addosso e che hanno appesantito il nostro percorso.

Padre ti supplichiamo facci sentire che ci SEI SEMPRE PADRE, e come tale non disdegnerai le nostre preghiere e Ti degnerai di chiamarci ancora figli!

Ti chiediamo perdono per noi e per quanti non vogliono inchinarsi alla TUA SANTA VOLONTA’ e fanno così adirare il Tuo DIVIN CUORE.

Ti chiediamo perdono per noi e per tutti coloro che attribuiscono a Te Padre di Infinita Misericordia le colpe dei nostri disastri.

Ti chiediamo perdono di tutte le nostre colpe e dei nostri peccati, anche per coloro che non credono che peccando meritiamo i Tuoi castighi e il Tuo silenzio. Ti rendiamo grazie o Padre e con fiducia di figli, che avendo capito che senza di Te non siamo altro che foglie al vento e ci perdiamo nel nulla, affidiamo a Te il mondo e tutte le Tue creature che solo in Te rifioriranno in vita nuova. Grazie Padre, ti prego ascoltaci e torna in mezzo a noi e non stancarTi di amare queste Tue povere creature!

Amen… Amen… Così sia I Tuoi figli

 

Ada, 10/02/2007 (ore 18.30 sul posto di lavoro terminato ore 20.35 a casa)