Skip to main content

Messaggio n. 34

Posted in
CONFIDENZA IN DIO - (N. 34)
 
“La poca Fede nel Signore, ci dà scontentezza, tristezza, malumori.
Quanto poco basterebbe a Nostro Signore, per porgerci la Sua Mano e darci la Forza necessaria per andare avanti con fiducia!
Poche parole, queste: “Signore non riesco ad andare avanti, sono nelle Tue Mani, aiutami a rialzarmi, perché solo TU sei Onnipotente e tutto puoi!”
Al solo pronunciarle, la Sua grande Misericordia libererebbe i nostri cuori da dubbi e incertezze, e le tenebre, che tutto coprono e tutto negano, si dissolverebbero e la Luce si farebbe strada.
Le contraddizioni di questa vita grama, ma sempre donata da Dio, ci sembrerà più bella e meno scialba, perché avremo con noi Dio!
Cristo, nel Suo apostolato, quando le cose non andavano come dovevano, al Padre Si rivolgeva e la Sua Potenza e Bontà, unita al Figlio, si manifestava… e tutto si appianava!
Anche Gesù nell’Orto degli Ulivi, prima che venissero a prenderLo, dopo il tradimento di Giuda si rivolse al Padre e chiese aiuto perché Gli desse la Forza per affrontare il Suo Calvario.
Lui Potente, Lui Puro, Lui come il Padre… Onnipotente; sudando Sangue, portando su di Sé tutte le sozzure del mondo, chiedeva: “Padre, allontana da Me questo calice, ma la Tua, non la Mia Volontà sia fatta!”
Allora, come possiamo pretendere noi, “nulla” davanti a Dio, come possiamo pensare anche lontanamente di farcela senza l’aiuto di Dio, senza fiducia nella Sua opera, nella Sua grande Bontà?
Perché una volta tanto non ci spogliamo della nostra superbia, e così, nudi, innalziamo il nostro grido d’aiuto verso il Cielo e diciamo:
“Signore, io credo che nella mia vita fino ad oggi, ho fatto tutto quanto è in mio potere per andare avanti nella Tua Luce, ma in questo momento, e sono tanti purtroppo, non vedo la Strada.
Aiutami a trovare il sentiero, porgimi la Tua Mano piena di Bontà; prendi la mia e stringila e fammi sentire che Ti sono figlia prediletta, così dal sentiero arriverò alla Strada Maestra… io da sola non ce la faccio più!
Non mi abbandonare e fa che io non Ti abbandoni, illuminami il cammino affinché io non mi perda in esso, guidami e fa che la fiducia in Te non si allontani da me!
Fa che il fiato di satana io non senta su di me tanto da farmi perdere il contatto con la realtà del TUO ESSERE!
Non fare che l’ira per le cose che desidero e che non avvengono mi accechino, facendo sì che la Fede in Te si attenui!
Aiutami a lottare e a far sì che la sua malvagità di pensiero e di azione non sia la mia, tappami le orecchie per non sentire che lui appoggia il mio scoraggiamento, la mia tristezza, la rabbia;
MA APRIMI IL CUORE ALLA LOTTA SUPREMA, ALLA PACE, ALLA GIOIA, ALLA SERENITA’, ALLA FEDE VERA!”
Così dicendo vedrai che subito ti sentirai meglio, perché sarai nella Mani del Signore e ti guiderà, perché tu Gli avrai dato un immensa gioia umiliandoti alla Sua Grandezza di Dio Onnipotente e Padre Supremo che tutto può, solo se l’uomo Lo cerca, Lo chiama in suo soccorso… Lo ama!
Quindi, fa come fece Gesù tante volte, INVOCALO, fatti piccolo al Suo cospetto, amaLo senza riserve; poca cosa sarà per te, ma grande la Sua Misericordia se capirà che Lo ami, fidando sempre nel Suo operato che sempre giusto è!
Ricordati tutto questo e vedrai che satana non soffierà più così forte sul tuo collo, perché il dolce Alito di Dio lo spezzerà!
Ricordati che se ciò non farai, sarai sua preda e ti allontanerà da Lui… e con lui ti porterà agli abissi delle tenebre! Pensa a tutto, prega tanto e con il cuore, la Forza verrà ed anche la Felicità! ”
 
23.11.1989