Skip to main content

Messaggio n. 42

Posted in

L’ANIMA - (N. 42)

“Gli occhi sono lo specchio dell’anima; ma cos’è l’anima?
L’anima è qualcosa di immateriale, di impalpabile, che non ha spessore, né misura ed è invisibile all’occhio dell’uomo!
L’Anima ci viene data da Dio nel momento stesso che viene concepito il figlio nel seno della donna
E’ l’essenza dell’uomo, al quale dà intelletto, volontà e movimento.
Tutto ciò che il corpo di un essere umano fa è sempre e solo in funzione di essa!
Senza l’anima, il corpo non è nulla; ed è il Dono più grande oltre la vita, che Nostro Signore ci dà.
Non muore mai ed ha Vita Eterna…!
Quando il corpo arriva al termine della vita terrena, l’anima ne esce lasciando la carcassa, tornando al suo Padrone, DIO, per essere destinata, secondo i meriti o demeriti accumulati negli anni di vita terrena.
Perché gli occhi sono lo specchio dell’anima?
Perché attraverso di loro traspaiono i sentimenti più molteplici dell’essere umano: gioia, felicità, serenità, bontà, amore… se la nostra vita è vissuta nella Leggi di Dio, emanando attraverso lo sguardo, splendore e lucentezza, quindi appagamento e conseguente Pace di essa.
Se invece la nostra vita è vissuta da ribelli, in balia del demonio, i sentimenti che si leggono sono: tristezza, malcontento, cattiveria, odio, infelicità; quindi lo sguardo è cupo, velato e senza luce, la Luce che Nostro Signore ci ha dato nel momento del concepimento; Luce d’Amore e di splendore interiore che purtroppo noi offuschiamo nel corso della nostra vita perché dimentichiamo:
la preghiera, l’amore, la bontà, l’altruismo e la fedeltà al nostro Creatore lasciandoci prendere dalle tentazioni, trascinando la nostra povera anima nel buio più completo, senza Fede, senza Gioia e sempre più abulici e quindi… nell’inferno!!!
Ma Nostro Signore, anche se ci ha lasciato libero arbitrio della nostra vita, fino all’ultimo alito di essa non ci perde di vista mai e fino alla fine aspetta che noi ci ravvediamo chiedendo il Suo aiuto in modo da strapparci dalle grinfie di satana!
L’anima perciò è lo specchio e la spia della nostra vita; mantenendola quindi sana e in Grazia di Dio, al momento di lasciare il corpo, potrà presentarsi al Giudizio di Dio con serenità, ottenendo così Grazia e tanto Amore!
Se avremo avuto una condotta derelitta, la nostra povera anima dovrà presentarsi alle porte dell’inferno per non uscire più, scontando così tutto il male fatto su questa terra!
Perciò, ricordiamocelo e facciamo in modo che Dio Padre non debba rifiutarci, ma allargarci le Sue grandi Braccia accogliendoci nella Sua Luce!
AmandoLo con tutta la nostra anima, obbediamoLo, e quando lasceremo il nostro corpo, potremo avere la ricompensa della Vita Eterna, nella Pace anziché nel dolore!”
 
3.12.1989