Skip to main content

Messaggio n. 60

Posted in

L’AMORE  -  (N. 60)

“Perdonare è amare, amare è vivere!
Vivere osservando queste due cose fondamentali, è esistere in conformità alle Leggi di Dio.
Se l’essere umano osservasse e meditasse sull’importanza di queste due cose, capirebbe che il segreto di una vita serena, sta proprio qui!
Perdonare, perché avendo perdonato al tuo prossimo, troverai perdono ed indulgenza presso Dio per le tue mancanze, perché Egli ti renderà mille e mille volte di più di quanto tu avrai dato agli altri.
Amare, perché nel perdono c’è amore, quindi bontà, disponibilità verso i tuoi simili, e sarai amato a tua volta.
L’amore e il perdono sono due cose che vanno di pari passo nella strada della nostra vita e ci proietta verso i Disegni di Dio sulla nostra esistenza.
Infatti, l’esistenza di tutte le cose che sono nell’universo, e soprattutto dell’uomo, è stato un atto d’Amore del Padre Celeste, perché si è compiaciuto di dividere con noi quello che ha creato!
Come già abbiamo detto nella creazione, Dio pose l’uomo al di sopra di tutto e di tutti, amandolo come solo Dio sa amare; ma l’uomo non seppe amarLo come era suo dovere e fu cacciato dal Paradiso Terrestre.
Dopo questo atto di indignazione di Dio, però, l’uomo capì che per ritrovare Amore e Perdono da Lui, doveva lottare con tutte le sue forze per ritornare ad essere quasi perfetto come Dio lo aveva creato.
La lotta fu dura, perché lucifero si interponeva e s’interpone tra l’uomo e Dio.
Dio disse: “crescete e moltiplicatevi”, e questo fu, ma la maggioranza degli uomini fece inaridire il proprio cuore e l’odio e la superbia prese il sopravvento!
Allora Dio, per Sua indulgenza, cominciò a mandare Profeti e Martiri in questa terra per cambiare e migliorare quel “muro di cemento armato” che aveva coperto i cuori; mandò i Profeti e i Martiri per far seguire le Sue Leggi e fare aprire uno spiraglio all’Amore.
Questo fu il primo passo dell’Onnipotente per riconquistarSi le Sue creature, e fu un altro atto d’Amore e di Perdono!
Ma l’essere umano non accettava ancora le Sue Leggi, perché il demonio le faceva e le fa apparire troppo dure e faticose a seguire… e diventò più dissoluto!
ALLORA DIO SI FECE UOMO E MANDO’ SULLA TERRA SUO FIGLIO GESU’, Potente come Lui, Puro come Lui, pieno di LUCE, d’AMORE e pronto al perdono a chi a Lui si rivolgeva e chiedeva indulgenza per i propri peccati.
GESU’! Che Dono meraviglioso è stato per noi, che Sorgente limpida d’Amore, di Misericordia, di Perdono!
Gesù con le Sue Parole aprì i cuori, le menti, insegnando cos’è l’amore, il perdono.
Che Sorgente fresca a cui abbeverarsi, che Sorgente di Luce d’Amore per capire i Messaggi che Dio Padre aveva mandato sulla terra!
Che Manna discesa dal Cielo con l’avvento di Cristo!
Le Sue Parole e le Sue Azioni, nella Sua Vita terrena, furono solo ed esclusivamente per portare negli animi perduti: la Pace, la Gioia, la Serenità e innanzitutto la FEDE.
La Sua Vita fu piena d’Amore, Amore per tutti, per i ricchi, per i poveri, per coloro che avevano salute e non, per i peccatori, per i ladri, per gli assassini!
Per Lui non è esistito odio, ed il Suo Cuore era sempre pronto al perdono:
Egli non rifiutava nessuno, neanche il più misero degli uomini, neppure il più derelitto, neanche coloro che lo perseguitavano; anzi, per ciascuno di loro ha avuto più Amore se a Lui si accostavano per chiederGli perdono con sincerità!
PERDONO E AMORE, AMORE E PERDONO, come vedi le due cose non vanno mai da sole, ma ognuno di esso è complementare all’altro!
Gesù nei tre anni di predicazione, non si è stancato mai di far capire alla moltitudine di genti che Lo seguiva, cosa vuol dire AMARE, PERDONARE, ESISTENZA E VITA! 
Come l’amore e il perdono sono legati tra di loro da un filo diretto, anche l’esistenza e la vita sono legate tra di loro con doppio filo, perché non potrebbe esserci l’una senza l’altra!
ESISTIAMO PER VOLERE DI DIO E QUINDI VIVIAMO PER SUA VOLONTA’.
Esistenza è vita, vita è amore, amore è gioia, gioia è perdonare ai tuoi simili l’offese ricevute, perdono è donare una parte del tuo cuore a chi è disposto ad accettarlo, donare senza chiedere è avere nel tuo cuore amore e rispetto nelle Leggi di Dio e soprattutto AVERE DIO!
Oh, come sarebbe bella e piena di Luce la nostra esistenza, se la nostra vita fosse colmata da queste cose meravigliose che l’uomo non sa comprendere.
AMORE, PERDONO, DONARE, ACCETTARE… perché tutto quello che fai nel rispetto di queste cose, viene compensato da Dio tante e tante volte di più di quello che fai!
Ma purtroppo viviamo un’esistenza che non accetta le offese, anzi, ciò che ci viene fatto di male una volta, lo restituiamo per dieci volte di più.
Se ci viene tolto qualcosa, cerchiamo di toglierlo a colui che ce lo ha preso in doppia misura.
Se veniamo obbligati a fare qualcosa che non ci piace, non accettiamo!
Allora diventiamo aridi, non amiamo, portiamo rancore, disprezziamo gli altri, ci sentiamo superiori e quindi presi nella morsa dell’odio, della superbia, diventiamo più malvagi e ci abbeveriamo sempre di più nelle acque torbide di satana!
Le nazioni vogliono il potere e la supremazia su altre nazioni e perciò si fanno guerra causando odii, guerre e distruzioni!
Popoli di stessa religione si combattono per indurre l’altro alle proprie idee, anche nella stessa nazione ci sono guerre e distruzioni!
L’uomo è arrivato che per essere superiore all’altro, distrugge l’ambiente in cui vive e non capisce che quanto Dio ci ha dato, era ed è stato creato per noi, perché fosse curato per nostro ben vivere e avere così un’esistenza bella, tranquilla, anche se faticosa da mantenere!
Satana sta facendo man bassa di tutto quello che può afferrare e l’uomo non riesce ad accorgersi che tutto quanto sta accadendo nei loro cuori e nel mondo è opera sua, e non vuol sentire le Parole del Signore che cercano di attirare l’attenzione su di Lui; che cerca in tutti i modi di ricondurre alla ragione quest’uomo preso dal vortice di un’esistenza dissoluta e vissuta nel male, nel disamore e nell’odio!
Non si accorge che continuando su questa strada, satana avrà più vittime e tante vittorie, e sarà la distruzione, l’inesistenza di un mondo cattivo ed egoista!!!
Quando finalmente qualcuno si ravvederà e comincerà a sentire le PAROLE D’AMORE che DIO per secoli e secoli ha detto e tramandato da un Profeta all’altro, da un Martire all’altro, da CRISTO a tutti coloro che hanno voluto ascoltarLo e seguirLo saranno ben pochi coloro che si potranno presentare degnamente al Suo Cospetto!!!
MEDITA UOMO SU QUESTE COSE, STUDIA NEL TUO CUORE LE PAROLE DI DIO E DEL SUO FIGLIO PREDILETTO, sii come Lui vuole che tu sia e capirai cos’è: L’ESISTENZA, LA VITA, L’AMORE, IL PERDONO!
Sono tutte cose che essendo legate tra loro con un unico filo, se ne viene a mancare solo una di queste, il filo si spezza, ed ad uno ad uno cadono e finiscono schiacciate e stritolate, diventano polvere che si spargerà per non ritornare più!
Pensa che l’esistenza della nostra vita scorre su una lama di rasoio molto affilata e che basta solo un piccolo errore per cadere e tagliarsi e quindi morire.
MORIRE agli Occhi di Dio!
Pensa invece che se la tua esistenza la vivi nell’amore, nel perdono, nell’accettazione, nel dare ciò che puoi ad un tuo simile, il filo non si spezzerà, e se anche camminerai su quella lama non cadrai, perché sarai sostenuto dal Signore con il Suo Amore, con il Suo Perdono e con la Sua grande Misericordia!!!”
 
29.12.1989