Skip to main content

Messaggio n. 73

Posted in

LA LEGGE  -  (N. 73)      

“CI SONO DUE TIPI DI LEGGI: quelle terrene e quelle Divine!
Fino ad ora abbiamo in un certo qualmodo approfondito ciò che è Divino per conquistarsi la Vita Eterna.
Ma quali e quante diversità fra le Leggi di Dio e quelle dell’uomo, tutte in contrapposizione e derisione della Fede!
Le Leggi di Dio sono tante, ma tutte comunque legate tra di loro alle Leggi dei 10 Comandamenti che Dio dettò a Mosè sul Monte Sinai, e tutte unite in un solo ed unico risultato: l’Amore!
Perché Dio essendo Onnipotente, dovette dettare delle Leggi per fare rispettare ciò che Lui E’?
Perché l’uomo si fece trasportare da satana negli inferi più profondi, ed esso non aveva più rispetto di Dio, delle cose e dei suoi simili.
E come un Padre che vuole farSi obbedire dai Suoi figli, dovette dettare a Mosè le Sue Leggi, affinché l’uomo indurito nel cuore ma soprattutto nell’anima, non rispettava più.
Furono e sono Leggi che l’uomo dovette e deve imprimersi, sia nel cuore che nell’anima, per vivere e morire nel Suo Nome e nel Suo immenso Amore!
Amare Dio ed esserne riamato vuol dire obbedire al Suo Volere, vivendo per Lui, con Lui, in Lui.
Tutto ciò accade solo rispettando, accettando e attuando ognuno dei Comandamenti.
Ma l’uomo, guidato da satana per i suoi fini, ha fatto leggi a suo compiacimento, sia morale che materiali…
Al 1° Comandamento rispondono con l’essere atei, anche se in un piccolo posto remoto del proprio cuore è riposto il sapere che EGLI E’!
Allora l’anima mortificata, subisce la volontà umana ed è costretta a sentire ingiurie e bestemmie e rinnegazione dell’ESSERE SUPREMO… e così con solo due o tre bestemmie si oltraggia il Signore, si lusinga satana e si abolisce in noi i primi tre Comandamenti!
Oh uomo scellerato, che non comprendi che maledire il Signore Dio tuo, rinnegarLo e bestemmiarLo, già firmi la tua condanna futura oltre che su questa misera terra, quella del Regno di Dio.
Così facendo sarai maledetto in eterno e vedrai solo il rosso del fuoco infernale in cui lucifero ti porterà!
Non amare il Padre Supremo sarà cagione di tutti i tuoi mali fisici, morali e spirituali!
Le Leggi di Dio, rispecchiano l’Amore infinito per la Salvezza delle Sue creature; le leggi umane, rispecchiano il disamore al Padre, alla vita propria e altrui!
Infatti uno dei Comandamenti ordina di non ammazzare; e l’uomo crea una legge che giustifica questo delitto in tutte le sue forme e sfumature… così satana ha lavorato la mente dell’uomo ottenendo la legge sull’interruzione della maternità, uccidendo ancor prima di far vedere la luce alla creatura fecondata nel grembo della donna, chiamando tale delitto “LIBERTA’ di decidere e discernimento della propria volontà”, SENZA SOFFERMARSI A PENSARE NEANCHE PER UN ATTIMO CHE TALE AZIONE, ANCHE SOLO DOPO UN GIORNO DAL CONCEPIMENTO DI UNA CREATURA, E’ GIA’ DELITTO, E DELITTO E’ IL SOLO PENSIERO DI ABORTIRE!
Delitto orrendo agli Occhi del Padre, Padrone della vita!
Delitto ancor maggiore, quando si giustifica tale azione omicida con le scuse più ignobili e menzognere!
NON AMMAZZARE… E si uccidono anime innocenti venute al mondo per sregolatezza di vizi e sozzure dell’essere umano comandato da satana!
NON COMMETTERE ATTI IMPURI… E SU QUESTA TERRA SI COMMETTONO GLI ATTI PIU’ OSCENI CHE UOMINI E DONNE POSSONO COMMETTERE AL COMANDO DI LUCIFERO, come burattini di pezza nelle mani del burattinaio; accecati dal piacere sessuale… tornando ai tempi di Sodoma e Gomorra, senza accorgersi che sprofondano nella vergogna e nell’obbrobrio più meschino; ma anche qui ci giustifichiamo chiamandola “LIBERTA’ DI PENSIERO E DI AZIONE”, cercando anzi, di fare approvare leggi che nell’anima e nelle menti malate degli uomini, facciano diventare legali e normali tutte le sporcizie morali e spirituali che in essi esiste, acquistando così conoscenze corrotte e assatanate.
NON DESIDERARE LA DONNA E L’UOMO D’ALTRI… ma la donna e l’uomo desiderano solo ardentemente ciò che non è suo, e circuisce lo sposo o la sposa dell’amico, del conoscente ecc… causando danni nel proprio ambito familiare e in quello dell’altro!
NON COMMETTERE ADULTERIO… allora satana con l’aiuto dell’uomo debole, lotta per ottenere il divorzio, riuscendoci, rovinando così nuclei familiari a milioni.
Ma anche questa legge viene presa dall’uomo come una conquista sul proprio essere liberi di decidere il proprio futuro!
NON RUBARE, NON DESIDERARE LA ROBA D’ALTRI… ma quali e quanti furti e desideri morbosi nell’opera dell’essere umano…
Si ruba per avere le comodità, l’agiatezza, senza curarsi del male fatto al prossimo.
SI DESIDERA AVERE ciò che uno ha più di te per avidità, per gelosia e altri motivi futili, che nella mente contorta di satana vuol dire “potere” e nella mente deviata da esso sull’uomo, vuol dire saper fare più di un altro; quindi intelligenza superiore.
NON DIRE FALSA TESTIMONIANZA… OH UOMO, SE SOLO UN ATTIMO DELLA TUA TRISTE E MALVAGIA ESISTENZA, contassi le menzogne che dici per giustificare tutte le tue malefatte, ti renderesti conto quali e quanti giuramenti falsi dici per ottenere clemenza e perdono non meritato.
Quante volte Nostro Signore ha detto: “chi non ha niente da nascondere non ha bisogno di giurare, perché la verità traspare da uno sguardo limpido e sincero, non da un giuramento fatto per forza!”
Potremo andare avanti all’infinito per descrivere ciò che l’uomo distrugge con le proprie mani e con la propria intelligenza!
Come abbiamo letto fino a qui, per ogni Comandamento dettato dall’Amore Divino a salvaguardia  della salute dell’anima per le Sue creature, l’uomo-satana ne ha creati altrettanti a distruzione di essi, creando in sempre maggior numero esseri senza amore, senza onore, senza onestà, senza carità; paghi soltanto di ciò che più gli aggrada, ricusando Dio e le Sue Leggi, creandosi idoli di cartapesta nei propri cuori come: il denaro, la lussuria, l’avidità, l’intolleranza e quindi: malvagità ed egoismo.
Ci rifugiamo nel nostro mondo ormai devastato dalla sovranità di satana e non riusciamo più ad uscirne, e ci macchiamo così di delitti di ogni genere.
Rubiamo, per arrivare… non si sa dove… ma lo facciamo; CI ODIAMO TRA FRATELLI, TRA CONIUGI, TRA CONGIUNTI, TRA UOMINI DELLA STESSA RAZZA E RELIGIONE O ANCHE DIVERSA ESTRAZIONE.
Non ci sopportiamo più o lo facciamo a fatica.
Siamo inesorabili e ci facciamo continuamente del male in tutti i sensi, ed abbiamo così colmato la misura… e Dio Padre non sopporta più di vedere i Suoi figli così malridotti, e cerca in tutti i modi, con tutti i segni possibili, di farSi intendere per non dover arrivare come ci raccontano le Sacre Scritture… al DILUVIO… per poter ripulire la terra del marcio in cui sta sprofondando!
In ogni istante ci ammonisce per farci capire che la Sua grande Misericordia si sta esaurendo (ma che viene trattenuta dalle suppliche della MAMMA SANTISSIMA e di fedeli di tutto il mondo); di redimersi, tornando alla Fede e nell’Amore del Padre rispettando le Sue Leggi, che se messe in pratica portano solo e soltanto all’Amore e alla Pace!
ASCOLTA UOMO, SII SAGGIO E AVVEDUTO, non dare ascolto alle tentazioni demoniache che si presentano sotto luci splendenti e lusinghiere, ma che poi sono solo riflesso stonato che ti abbaglia e non ti fa vedere le opere del male come esse sono in realtà, coprendoti la LUCE VERA e LA VERITA’ VERA CHE E’ DIO E SOLO DIO!
DIFENDITI DA QUESTO BAGLIORE MOMENTANEO CON LA PREGHIERA E CON L’ATTIVITA’ DI UN VERO CRISTIANO, nel rispetto delle VOCE di DIO, attraverso i Suoi Comandamenti; fa che nel tuo cuore esista e sussista sempre il Volere di Dio che è solo AMORE, PACE, SERENITA’.
Sii sempre vigile e pronto a lottare se questa volontà dovesse diminuire anche di poco perché: È QUI CHE SATANA ATTACCA MAGGIORMENTE E TI POSSIEDE.
Non allentare mai la guardia nei tuoi pensieri, desideri ed azioni, perché un solo momento di distrazione fa la sua felicità malvagia di farti cadere sua preda.
RICORDATI SEMPRE E COMUNQUE CHE L’ESSERE CHE DEVI TENERE SEMPRE PRESENTE NEL TUO CUORE E NELLA TUA ANIMA E’ LUI E SOLTANTO LUI: DIO, ed Egli ti darà la forza necessaria per affrontare in ogni istante della tua esistenza tutte le avversità e le lotte che dovrai affrontare con satana!
RISPETTALO, AMALO, ADORALO e attua, anche se con sacrificio, le Sue Leggi, che sono la via dell’ETERNITA’ SANTIFICANTE; rispetta anche quelle dell’uomo, abolendo ciò che è in contrasto con quelle Divine, e Dio sarà sempre VIGILE E AMOROSO, perdonandoti se sbagli e ti penti; se cadi ti aiuta ad alzarti e a continuare il tuo cammino guidato dalla Sua Santa Protezione.
Osserva e progredisci nella Fede e nella giustizia, ripetiti in cuor tuo ad uno ad uno i Comandi Divini, e se saprai essere fedele e rispettoso, non avrai mai occasione in questa vita e specialmente nella Vita Vera, la punizione di non essere riconosciuto dal Padre come Suo figlio; ma se obbedirai facendo la Sua Volontà e non la tua:
SARAI RICONOSCIUTO E AMATO E NELLA PACE ETERNA!!!”
 
23.03.1990